Casella di testo: HOME Casella di testo: PROGETTI Casella di testo: L’AUTORE
 

 

 

 

 


I GIOCHI DEI NONNI

Laboratorio di ricerca e costruzione dei giochi popolari di una volta

 

Perché parlare di giochi e giocattoli in un contesto di didattica della storia? Il gioco ha conservato la sua centralità e importanza in ogni tempo e in ogni luogo: questa scoperta rappresenta un'idea importante per il bambino. Si pensi anche alla riscoperta della realtà dei propri nonni e genitori: individuare una continuità fra la propria realtà ludica e quella degli "antenati" significa avvicinare emotivamente delle persone divise da un forte divario generazionale. Al tempo stesso, però, le forme e i mezzi per giocare si sono trasformai e questo permette un approccio alla diversità in una dimensione diacronica che porta ad interrogarsi sul perché del modo diverso di giocare, risalendo così ai cambiamenti socio-economici che hanno avuto luogo nei tempi,  relativizzando il proprio sistema di vita. Il laboratorio propone un approccio interdisciplinare alla realtà storica del gioco, passando attraverso l’analisi dei documenti storici (testimonianze dirette, raccolta di documenti scritti) e l’attivazione di un laboratorio dei giochi di una volta, nel quale costruire e sperimentare alcuni dei giochi facenti parte della nostra tradizione popolare di fine Ottocento e inizio Novecento.

 

DESTINATARI

Classi III, IV e V elementari

 

TEMPI

Da un min. di 4 incontri a un max di 10 incontri di 2 ore ciascuno, da novembre 2005 a giugno 2006

 

INFORMAZIONI

Fabio Taroni

Cellulare: 339 3945614

fabiotaroni@mettersingioco.it

Casella di testo: HOME Casella di testo: PROGETTI Casella di testo: L’AUTORE